·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

Lei è Maria. Nasce a Milano nel 1961. Il padre fa il rappresentante di medicinali, la madre è un’insegnante di greco. Maria ha 8 anni. È una bambina ribelle, sopra le righe. I genitori sono esasperati, la iscrivono a tutti gli sport possibili. Vai, sfogati. Maria prova tennis, equitazione, sci. Sta fuori tutto il giorno, la sera torna a casa, salta sulle spalle del papà, lo pettina e se lo spupazza per bene. La sua energia è inesauribile. Non risparmia neanche il fratello. Maria lo adora, gli ronza intorno in continuazione, gli ruba i maglioni, si apposta fuori dalla sua camera e lo spia. Il fratello la mette in guardia, se non te ne vai, ti sparo. Maria accetta la sfida, spalanca la porta. Si becca un pallino d’aria compressa sulla fronte. Cresce. Ha 16 anni. Adora le moto. Gira per le strade con il suo scooter truccato, prende una multa a settimana. Non le paga, le nasconde in un cassetto. Esce tutte le sere, si diverte, beve, torna tardi. Di studiare non se ne parla. Ci sono le verifiche? Nessun problema, prepara i bigliettini e copia alla grande. Maria arriva alla maturità senza sapere nulla. È disperata. Scopre che un membro della commissione è un amico di famiglia. Gli telefona e lo implora di farle una domanda sul fascismo, è l’unico argomento che conosce. Ha 19 anni. La madre la prende da parte. Amore mio, è tempo di darsi una calmata, sei grande, cosa vuoi fare nella vita? Maria tenta con Giurisprudenza. Frequenta i corsi, studia, si impegna, sembra un’altra, si laurea con il massimo dei voti. È il 1989. Maria è a un convegno per lavoro. Conosce Maurizio Costanzo. L’intesa è immediata. Lui la corteggia in tutti i modi, le invia fiori, lettere, la conquista. È il 1992. La conduttrice del talk show Amici va in maternità, serve una sostituta. Maurizio la chiama. Te la senti? Maria ha paura, le telecamere non fanno per lei, ma accetta la sfida. Studia, impara a muoversi e a parlare. Passa un anno. Maria De Filippi fa il suo debutto in televisione.