·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

Lei è
Clio

Clio ritratto

Lei è Clio. Nasce a Belluno nel 1982. I genitori si trasferiscono in Germania per aprire una gelateria. Clio resta in Italia con i nonni. Ha 13 anni. Entra in bagno, fruga negli astucci della nonna, scopre un mondo fatto di creme, rossetti, fondotinta. Irresistibile. Li prova tutti. Si guarda allo specchio, scoppia ridere, con il rossetto viola è proprio buffa. Il bagno diventa il suo mondo magico. A scuola è diverso. I compagni la prendono in giro. Naso lungo! Sedere grosso! Le amiche danno i primi baci, lei no. Lei è quella simpatica. Clio ingoia, cammina con la schiena curva, lo sguardo basso. Ha 17 anni, i genitori si separano. Clio molla tutto e vola dalla mamma in Germania. Va meglio, nessuno la prende più in giro. Ci rimane 3 anni, torna a Belluno, finisce la scuola e si trasferisce a Milano per studiare design. Conosce un collega di corso, si scambiano due parole o poco più. Passa qualche settimana. Lui la saluta. Ciao Clio. Ti ricordi il mio nome? Certo. In meno di un mese sono fidanzati. Clio si sente sempre a disagio per il suo corpo, per il suo viso, ma lui dice che è bellissima, non deve azzardarsi a dimagrire. Finiscono gli studi, mollano tutto e si trasferiscono a New York. È il 2008. Clio fa la babysitter e frequenta un corso di make up. Scopre che in America è pieno di video in cui le ragazze spiegano i segreti del trucco. In Italia non esistono. La paura di esporsi è tanta, ma la voglia di provare è più grande. Nasce il canale Clio Make Up. Il primo video è un fallimento, ma lei non molla. Diventa più spigliata, le visualizzazioni salgono, arriva a 3 milioni di followers. Spopola. Clio ha 38 anni. È sposata, è una mamma, ha una sua azienda. Ce l’ha fatta. Eppure cammina ancora un po’ accartocciata. Guarda una sua foto in bikini. È terribile, non la posterò mai. Ma sì, chissenefrega. Non sono perfetta. E allora?