·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

Loro sono
Frankie e Royce

matrimonio

Loro sono Frankie e Royce, stanno insieme, vivono in Iowa, negli Stati Uniti. È il 1944. Royce comunica alla fidanzata che sta per andare al fronte. Frankie è inconsolabile, Royce la stringe a sé. Tesoro, io ti amo e ti amerò sempre, voglio che tu sia mia moglie, non domani, adesso. Frankie non crede alle sue orecchie. Ma non c’è tempo, come si fa con l’abito, gli invitati, il fotografo? Poi si blocca, che stupida, l’uomo che ama è lì, cos’altro le serve? Si sposano in fretta e furia, senza niente, solo loro due e una promessa di amore eterno. Frankie aspetta il suo Royce per un tempo che sembra infinito, finché un giorno apre la porta, e misericordia! Suo marito è tornato. Cominciano la loro vita insieme. Royce fonda un’impresa, Frankie lavora fino a quando nasce la piccola Sue. Conducono un’esistenza serena, vanno d’amore e d’accordo, e quando si rendono conto che il tempo è passato, decidono di traslocare in una casa di riposo. È il settembre del 2021. Frankie e Royce hanno 97 e 98 anni. Prendono il tè, chiacchierano, parlano dell’imminente anniversario, 77 anni di matrimonio. Un infermiere ascolta, si intenerisce, è curioso. Avete qualche foto del giorno in cui vi siete sposati? Frankie e Royce sospirano, purtroppo quei momenti esistono solo nei loro ricordi. È il 16 settembre, il giorno dell’anniversario. La figlia Sue arriva puntuale, è vestita molto elegante. Chiede di rimanere un po’ da sola con la mamma, le ha portato un regalo. Frankie scarta il pacco, si porta una mano al cuore. Bambina mia, cosa hai combinato? Passano pochi minuti. Frankie apre la porta della stanza, esce in giardino, indossa il vestito di matrimonio più bello che si sia mai visto, procede lenta, vuole dare valore a ogni passo, ripercorre il cammino della sua vita. Passa tra file di medici e infermieri, sorride al fotografo, osserva la violinista, si sofferma sui fiori. Arriva ai piedi dell’altare. Royce ha gli occhi bendati, indossa una divisa militare. Frankie avanza, il cuore le scoppia in petto. Raggiunge il suo uomo, si avvicina, lo libera. Royce sgrana gli occhi, sorride, piange. Prende sua moglie tra le braccia, la bacia. Ti amo, e ti amerò sempre.

LA STORIA CONTINUA

L’abito di Frankie era in stile anni Quaranta, come anche la musica. Tutto è stato organizzato per ricreare l’atmosfera del loro matrimonio.