·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

Lei è
Maria

amore

Lei è Maria, vive a Pavia, lavora in uno studio legale. È il 1989. Maria ha 28 anni. Al termine di un convegno, si siede a cena con i colleghi, al tavolo c’è anche Maurizio, un famoso giornalista. Maria non si fa intimidire. Parla, argomenta. Maurizio è colpito, ma a fine serata le chiede di non camminare vicino a lui. È sposato e non vuole correre il rischio che qualcuno scatti una foto compromettente. Passa qualche tempo. Il telefono di Maria squilla. Maurizio propone un lavoro in televisione. Maria accetta incredula. È una brava conduttrice, ma si scopre impreparata alle attenzioni di quell’uomo solido e affidabile. Rispetto e fiducia si trasformano, maturano. Maria e Maurizio passano ore al telefono. Lei di nascosto dai genitori, lui dalla moglie. Vanno avanti per mesi, finché un bel giorno la moglie di Maurizio alza la cornetta e la conversazione diventa a tre. Maria riaggancia. Il cuore batte all’impazzata, ha paura di perderlo. Si confida con la madre. La donna chiama il bellimbusto che sta facendo soffrire la sua bambina. Senta lei, che intenzioni ha? Per tutta risposta Maurizio bussa alla porta di Maria, e parla a cuore aperto con i genitori. Amo vostra figlia e voglio stare con lei. Papà e mamma sono pieni di dubbi, ma alla fine capitolano. Maurizio divorzia. Lui e Maria fanno coppia fissa. È il 1993. Maria e Maurizio escono dagli studi televisivi, si mettono in macchina, l’autista imbocca una stradina. Un boato improvviso. L’auto si capovolge, Maria si ritrova sul marciapiede, Maurizio si tocca gambe, braccia, è tutto intero. Qualcuno ha piazzato una bomba, Maurizio parla spesso di mafia, è un giornalista scomodo. Maria gli fa promettere di non scrivere mai più una riga sull’argomento. Lui la abbraccia. È il 1995. Maria De Filippi e Maurizio Costanzo si sposano davanti a pochi invitati. Maurizio le infila l’anello al dito. È il mio quarto matrimonio, ma stavolta mi fermo qui. Poi le strappa una promessa. Dovunque tu sia, in punto di morte voglio stringere la tua mano.

LA STORIA CONTINUA