·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

·

Storie degli Altri è stata selezionata con menzione speciale da

Lettera di Laura

Laura e figlia

“Ciao Carmelo,
Vivo nella provincia di Gorizia. Ho due figli meravigliosi, Pietro di 11 anni e Elisa di 14 anni. Lavoro in comune a Grado.
Nella mia amministrazione abbiamo seguito le regole così come ci sono piombate dall’alto e in pochi giorni abbiamo cercato di svuotare il comune utilizzando i mezzi che avevamo.
I nostri informatici sono stati straordinari e hanno permesso a molti di noi di stare a casa in smart working. Alcuni giorni hanno lavorato fino a notte.
Anche loro per me in questo periodo sono degli eroi.
Oggi sono distrutta perché mia figlia senza volere ha versato del liquido sulla tastiera e mi sono arrabbiata. Non avrei dovuto, perché alla fine i bambini, assieme agli anziani, sono le vere vittime.
Le leggi parlano dei cani, ma si sono dimenticate dei nostri ragazzi.
Non escono da giorni, devono fare scuola in modo diverso, la vita per loro si è fermata.
Quindi ho chiesto scusa a mia figlia.
Ho chiamato il nostro informatico che mi ha dato un’assistenza che va oltre quella tecnica.
Mi ha rassicurata, mi ha scritto di non mollare, mi ha detto che una soluzione la troverà. Ecco, io ringrazio loro, i nostri tecnici, che sono sempre presenti e che ci supportano anche se stanchi.
Certo la mia è una storia semplice, ma fa parte di questa grande storia”.
Lei è Laura.